sabato 29 giugno 2013

Alessi per Bognanco

"Le terme di Bognanco festeggiano i 150 anni dalla scoperta delle fonti " Una bottiglia firmata Alessi per i 150 anni delle terme di Bognanco"
Bognanco festeggia i 150 anni della scoperta delle fonti con un programma ricco di eventi alle 17 nel piazzale Giannini in zona Fonti e una nuova bottiglia di vetro firmata Alessi 
Il calendario unisce appuntamenti culturali a meeting, mostre e momenti musicali ed è stato creato dal Comitato per il 150° costituito da diversi enti locali, con lo scopo di riportare la località termale ai fasti di una volta.  Le manifestazioni estive prenderanno il via  con l’apertura della mostra che ripercorre la storia di Bognanco dal 1863 ad oggi. Seguiranno i canti di montagna a cura del Coro Andolla al dancing Rubino. Si alterneranno poi mostre d’artista, in particolare le esposizioni di Giuliano Crivelli e dell’aronese Giancarlo Fantini, che ha realizzato una scultura per l’evento, mostrata al pubblico da giovedì 11 luglio. 
«Il connubio tra due grandi realtà, quella delle fonti bognanchesi e l’industriale rappresentata dal marchio Alessi è il simbolo della coesione nata per valorizzare il territorio Il prodotto sarà distribuito in tutto il mondo in ristoranti di qualità. In questo mese di eventi cercheremo di potenziare, oltre alle acque, anche gli aspetti turistici, culturali e legati alle tradizioni, che meritano di essere messi in luce e valorizzati». 

2 commenti:

ilQuarnello ha detto...

Molto attiva in questo periodo la Alessi. La Alessi sta dando dimostrazione di come chi ha i soldi possa aiutare la società in questi tempi di crisi. Se tutti prendessero in esempio l'Alessi, l'Italia non sarebbe più in crisi. Il problema sono però sempre i soldi, il denaro: chi ha i soldi molto spesso tende ad essere egoista, tenendoli tutti per sè, mentre la Alessi ha fatto capire che, fortunatamente, non tutti i ricchi sono uguali e, bisogna sperare, in una "conversione" di tutti i ricchi a questa idea: quella dell'aiuto reciproco.

ericablogger ha detto...

hai ragione, l'Alessi è un ottimo esempio ma non è una novità: ha sempre aiutato concretamente la città di Omegna, basti pensare alla bellissima sede dei Volontari a Crusinallo in via Bariselli
un caro saluto erica
i soldi non sono tutto, ma purtroppo chi ne ha tanti, troppi a volte, di solito se li tiene stretti e non si preoccupa della comunità che lo circonda !!!